Consiglio Generale

Il Consiglio Generale, composto dal Presidente e da ventiquattro membri – dodici di provenienza interna, scelti cioè dall’Assemblea dei soci, e altrettanti di provenienza esterna all’ente – è l’organo di indirizzo della Fondazione. A esso compete, fra l’altro, di approvare il bilancio e i documenti programmatici annuali e pluriennali, di provvedere alla nomina del Presidente e dei Consiglieri di Amministrazione, nonché dei componenti il Collegio dei Revisori e del Presidente di questo. I Consiglieri Generali durano in carica cinque anni (a differenza del Presidente e degli altri componenti dell’organo di gestione, nonché dell’organo di controllo della Fondazione che permangono in carica per quattro anni) e (al pari di questi ultimi) non possono essere rieletti consecutivamente per più di una volta.

Nel prossimo mese di giugno, i dodici componenti del Consiglio Generale di provenienza interna concluderanno il loro mandato. Soltanto otto fra questi potranno essere confermati per un ulteriore quinquennio.
Per provvedere in merito, l’adunanza dell’Assemblea dei soci era stata inizialmente programmata e quindi convocata per il giorno 24 aprile 2020.

Stante l’aggravarsi della situazione di emergenza sanitaria, le limitazioni imposte alla mobilità delle persone e l’impossibilità di svolgere la riunione in condizioni di assoluta sicurezza, l’adunanza era stata rinviata a data da destinarsi.
Si comunica pertanto che l’Assemblea dei soci è stata nuovamente convocata per il giorno 26 giugno 2020.

In quell’occasione, oltre alla designazione dei dodici componenti del Consiglio Generale e all’elezione di quattro nuovi soci, l’assemblea provvederà a esprimere il proprio parere sul bilancio consuntivo dell’esercizio 2019 della Fondazione.

Maggiori dettagli sul procedimento di nomina dei Consiglieri Generali sono contenuti nello Statuto della Fondazione e nel regolamento cariche, documenti entrambi liberamente consultabili qui.
Il Direttore e gli uffici della Fondazione rimangono a disposizione per eventuali richieste di chiarimenti.