Fondazione Caript e Camera di Commercio

La situazione emergenziale legata all’epidemia di Covid-19 e ai suoi devastanti effetti sul tessuto economico pistoiese, hanno indotto la Fondazione Caript a partecipare attivamente al corale sforzo di sostegno di quello stesso tessuto, contribuendo fattivamente alla concreta implementazione delle politiche adottate dalle istituzioni.
Nello specifico, il Consiglio d’Amministrazione dell’Ente ha deliberato lo stanziamento di fondi fino a 600mila euro destinati ad attuare la collaborazione con la locale Camera di Commercio di Pistoia per affiancarla nelle sue varie iniziative a favore delle attività economiche del territorio.

Tramite un bando di prossima pubblicazione dalla stessa Camera di Commercio, gli operatori locali che intendono avere accesso ai nuovi finanziamenti messi a disposizione dai recenti provvedimenti emergenziali potranno vedersi parzialmente rimborsati i costi e le commissioni di garanzia corrisposti ai Confidi e/o altri operatori di cui all’art. 106 TUB.

L’obiettivo della Fondazione è contribuire al superamento della crisi attuale, facilitando l’utilizzo degli esistenti strumenti di sostegno all’economia locale nei tempi più rapidi possibili.

Con lo stanziamento di 600mila euro*, una previsione di massima consente di calcolare in 15 milioni di euro la massa di nuovi finanziamenti in tal modo ottenibili dal mercato a condizioni agevolate, mentre la gestione dell’iniziativa attraverso la Camera di Commercio consentirà reale accessibilità e massima pubblicizzazione presso tutti gli interessati.


DICHIARAZIONI RELATORI:

Luca Iozzelli – Presidente Fondazione Caript
Superata la fase critica dal punto di vista sanitario è ora necessario affrontare l’emergenza in ambito economico. L’obiettivo primario è quello di dare liquidità alle imprese, piccole e grandi, nel più breve tempo possibile. D’altronde la promozione dello sviluppo economico del territorio è fra le finalità statutarie del nostro ente. La Fondazione è stata attenta e tempestiva in questo momento così drammatico stanziando 1milione di euro per l’emergenza sanitaria, 300mila per la didattica a distanza, a cui si aggiungono questi 600mila euro per la ripresa economica”.

Lorenzo Zogheri – Presidente Fondazione Caript
“Questo intervento anticipa altre azioni a lungo termine che saranno inserite nel prossimo documento programmatico al fine di potenziare lo sviluppo economico e far crescere così il lavoro”.

 Stefano Morandi – Presidente CCIAA
La collaborazione tra i nostri enti, già ben collaudata in questi anni, si presenta oggi ancora più stretta. È importante, infatti, che il “fare sistema” di cui tanto si parla, si concretizzi davvero attraverso l’ottimizzazione di risorse e mezzi. Con questo intervento condiviso vogliamo dare sollievo al sistema produttivo. Le risorse destinate a questo bando si sommano a quelle già stanziate dall’ente camerale pistoiese per un *totale di ulteriori 642mila euro”.**

NOTA* Scheda tecnica (SEGUE)

NOTA**Gli interventi camerali previsti riguardano le seguenti misure:

DISCIPLINARE PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI DIGITALI 4.0 – ANNO 2020 per un valore di 190mila euro

Bando per il cofinanziamento di progetti di formazione, informazione e animazione delle P.M.I. e delle microimprese pistoiesi alla luce dell’emergenza COVID-19 per un valore di 200mila euro

Bando per l’orientamento al lavoro e alle professioni (DA PUBBLICARE) per un valore di 82,5mila euro

Iniziative a favore del Turismo (IN CORSO DI DEFINIZIONE) per un valore di 170mila euro.


NOTA*

Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alla MPMI per l’abbattimento dei costi per l’accesso al credito, finalizzato alla ripresa del sistema produttivo nella provincia di Pistoia a seguito dell’emergenza covid-19 

  • Soggetti beneficiari: Micro e Piccole e Medie Imprese della provincia di Pistoia
  • Tipo di intervento: contributo a fondo perduto pari al 50% dell’ammontare degli interessi bancari (esclusi i costi di preammortamento) e dei costi di istruttoria e commissioni di garanzia del Confidi garante sui finanziamenti
  • Massimale: 2.000 euro per impresa
  • Finanziamenti ammissibili a contributo:
    – durata fino a 120 mesi, comprensivi di preammortamento massimo di 24 mesi
    – assistiti dalla garanzia di un Confidi o da altro Ente di garanzia iscritto all’Albo unico di cui all’art. 106 TUB
    – il cui contratto sia stato stipulato a partire dal 9 giugno 2020
    – finalizzati a: esigenze di liquidità; consolidamento delle passività a breve; investimenti produttivi.
  • Modalità semplificate di presentazione della domanda che potrà essere trasmessa direttamente dal Confidi
  • Risorse destinate: 600.000 euro che trovano copertura nell’analogo contributo concesso dalla Fondazione Caript
  • Il bando sarà emanato a breve (presumibilmente entro la prossima settimana) e sarà pubblicato sul sito internet della Camera di Commercio