EMERGENZA COVID-19: un milione alla ASL Toscana Centro

Per far fronte all’emergenza Covid-19 e rispondere con efficacia alle richieste dell’ASL Toscana Centro, in data 17 marzo 2020 il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Caript ha deliberato di incrementare lo stanziamento per l’emergenza sanitaria, passando dai 500mila euro già previsti a 1 milione di euro.

Ad oggi gli interventi realizzati, che hanno impegnato circa la metà del suddetto stanziamento, sono:

  • acquisto di dispositivi medici e terapeutici destinati all’Ospedale San Jacopo di Pistoia per il potenziamento del reparto di terapia intensiva e l’allestimento di una terapia intensiva pediatrica;
  • allestimento di 20 nuovi posti letto presso alcuni locali dell’ex Convento del Ceppo per le cure intermedie dei pazienti Covid-19;
  • donazione di un apparecchio RX portatile per sospetti pazienti Covid-19 all’Ospedale Santi Cosma e Damiano di Pescia in collaborazione con Asvalt – Associazione Valdinievole per la lotta contro i tumori.

Luca Iozzelli, presidente della Fondazione, ha dichiarato: “In questo momento così difficile, la Fondazione è come sempre a servizio del territorio. Ci è sembrato pertanto doveroso e imprescindibile sostenere la ASL Toscana Centro offrendo il nostro aiuto per rispondere alle esigenze dettate dall’emergenza sanitaria, in questo caso andando ad aumentare postazioni di terapia intensiva, con l’obiettivo di salvare più vite possibili.”

Anche in questo grave momento di emergenza, la Fondazione Caript prosegue nello svolgimento delle sue attività ordinarie nel rispetto delle prescrizioni imposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per poter rispondere tempestivamente ai bisogni del territorio e lanciare a tutti un messaggio di speranza e fiducia.


Per informazioni e richieste: interventi@fondazionecrpt.it