CRONOPROGRAMMA BANDI 2021

Anche per il 2021 la Fondazione Caript – da sempre al servizio del territorio – intende orientare parte della propria attività erogativa a favore di terzi attraverso la pubblicazione di bandi specifici con l’obiettivo di stimolare una maggiore innovatività e di facilitare e incoraggiare la presentazione di progetti più strutturati e con un maggior impatto positivo per la comunità locale.

Declinati ognuno secondo tematiche e finalità ben delineate, gli avvisi pubblici saranno 15 in tutto – mai così numerosi dal 2014, quando si è cominciato a erogare secondo questa modalità –; saranno distribuiti tra i mesi di febbraio e dicembre 2021 e prevederanno uno stanziamento complessivo di 5 milioni e 735mila euro.

Il primo a essere pubblicato – online proprio da oggi – è il bando Mettiamoci in moto!, tramite il quale da anni la Fondazione destina risorse agli enti del Terzo Settore della provincia di Pistoia operanti in ambito sociale, sanitario e assistenziale per l’acquisto e la manutenzione di automezzi e autoambulanze. A partire dal triennio 2021-2023 il bando avrà cadenza annuale (a differenza del triennio passato, in cui subiva una pausa ogni due anni) e per ogni anno verrà stanziato l’importo di 250mila euro, arrivando così ad aumentare i fondi previsti di 50mila euro rispetto alle precedenti edizioni.

La programmazione dei prossimi mesi riserva anche due importanti novità, relative entrambe all’area Sviluppo locale e Innovazione: la prima è costituita da Piccole Bellezze, il bando in uscita alla fine di febbraio che intende sia soddisfare l’esigenza di maggiore gradevolezza e migliore vivibilità dei luoghi collettivi, sia sensibilizzare i cittadini alla cura diretta e alla gestione dei beni comuni, ampliando gli spazi di loro cittadinanza attiva. A tal fine sarà messo a disposizione delle comunità locali organizzate in associazioni, comitati, soggetti del volontariato ed enti collettivi non a scopo di lucro, un plafond complessivo di 200mila euro per favorire progetti di recupero, abbellimento e manutenzione programmata di luoghi trascurati o degradati, restituendo loro una dignità, una “piccola bellezza” da valorizzare con la cura del verde e attraverso iniziative socio-culturali e percorsi educativi e di aggregazione.

L’altra novità è il bando Ricerca applicata all’innovazione aziendale, in uscita in estate, dotato di un plafond di 50mila euro, che intende favorire un rapporto virtuoso delle imprese del nostro territorio con le università e i centri di ricerca per sostenere quei processi di ricerca e di innovazione necessari alle nostre aziende per essere competitive sui mercati. Presenta inoltre affinità con altri due bandi: Giovani@RicercaScientifica, il cui avviso sarà pubblicato in settembre, che con un plafond di 300mila euro finanzia progetti affidati a giovani ricercatori under40 operanti in università, istituzioni ed enti pubblici di ricerca attivi su tutto il territorio nazionale, e ritenuti in grado di produrre effetti positivi nella provincia di Pistoia; e Alta Formazione (65mila euro, in uscita a ottobre) dedicato a finanziare borse di dottorato all’interno di scuole di dottorato toscane, che abbiano anch’esse ricadute positive per lo sviluppo del nostro territorio.
Con questi tre bandi si intende quindi sottolineare come il tema della ricerca applicata e del trasferimento tecnologico dei suoi risultati siano fra le principali leve per sostenere la competitività delle nostre imprese.

All’area Sviluppo locale e Innovazione fanno poi riferimento anche le seguenti ulteriori iniziative: Nuovi Cantieri (2 milioni 400mila euro, in uscita a giugno), che si propone di supportare gli enti locali della provincia sia per interventi e progetti di recupero su edifici, aree e impianti pubblici destinati al servizio dei cittadini, sia per la copertura della quota di cofinanziamento in bandi europei o di altri finanziatori; Borse Lavoro e Formazione (350mila euro, in uscita a settembre), con cui la Fondazione si impegna a offrire risorse a sostegno dell’occupazione, destinando una parte delle stesse alla formazione, propedeutica all’inserimento e al mantenimento del lavoro stesso.

In uscita nel mese di marzo con un plafond di 250mila euro, la call Cultura ed eventi (area Cultura) è rivolta alle realtà operanti nell’ambito culturale per la realizzazione di progetti organici, innovativi e di qualità, possibilmente con capacità attrattiva tale da richiamare a Pistoia anche visitatori e turisti e rigenerare quei legami di comunità e di socialità interrotti dall’emergenza sanitaria.
Nella stessa area è previsto a luglio il tradizionale bando Restauro del patrimonio artistico (500mila euro), destinato al finanziamento di interventi di restauro, recupero e valorizzazione di beni mobili e immobili di rilevante valore artistico e culturale presenti sul territorio della provincia di Pistoia.

Fra i settori privilegiati, quello Educazione, Istruzione e Formazione conta al suo interno numerose azioni.
Online da marzo e aperto fino alla fine dell’anno, Studiare in Europa e nel mondo mette a disposizione degli studenti pistoiesi borse di studio per 50mila euro per intraprendere percorsi di studio all’estero. Scuole in movimento è l’iniziativa dedicata alle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Pistoia, con cui la Fondazione intende sostenere la qualità della formazione di base, mentre il bando Borse di studio ha l’obiettivo di sostenere economicamente molte famiglie nello sforzo di garantire i percorsi formativi dei figli meritevoli.
Immancabile a ottobre la quinta edizione di Sì … Geniale!, l’iniziativa progettata dalla Fondazione con l’obiettivo di sviluppare nei bambini e nei ragazzi dai 3 ai 18 anni la curiosità e l’amore per la conoscenza scientifica, valorizzando le migliori energie di insegnanti e studenti.
Infine, l’Accademia Giovani per la Scienza, che inaugurerà il nuovo Anno Accademico il prossimo settembre, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi delle scuole superiori al mondo della ricerca, dando loro la possibilità di partecipare a percorsi formativi di alto profilo.

Afferente all’area Sociale è infine il bando Socialmente che con il suo plafond di 600mila euro quest’anno si propone di mettere a disposizione degli enti del Terzo Settore della provincia risorse non solo per promuovere azioni di contrasto alla povertà e alla fragilità sociale, ma anche per accompagnare e rafforzare la loro crescita organizzativa e manageriale, dando così seguito alle iniziative di coprogettazione che la Fondazione ha intrapreso con tali enti nei mesi finali dello scorso anno.

“A partire da quest’anno – ha dichiarato in conferenza stampa Lorenzo Zogheri, presidente di Fondazione Caript – ci proponiamo di consolidare il confronto con i destinatari stessi dei bandi, affinché siano ben chiari gli obiettivi da raggiungere e le risposte date da parte nostra siano sempre più appropriate. Questo sarà possibile anche grazie all’introduzione di valutazioni ex post che consentiranno di analizzare e studiare l’impatto effettivo che i bandi hanno sul territorio e che permetteranno una più efficace razionalizzazione delle risorse messe a disposizione”.


Il Documento Previsionale e Programmatico per l’anno 2021 è consultabile e scaricabile nella sezione Attività/Documento Programmatico.
Tutti i bandi saranno invece consultabili e scaricabili, secondo il suddetto ordine di pubblicazione, nella sezione Attività/Bandi e contributi.

LEGGI IL CRONOPROGRAMMA DEL 2021