Cantieri Smart 2019

Si è conclusa la sesta edizione del bando Cantieri Smart promosso da Fondazione Caript e rivolto ai Comuni della provincia di Pistoia con l’obiettivo di sostenere il miglioramento e l’adeguamento alle norme antisismiche del vasto patrimonio edilizio pubblico destinato ai cittadini, e di promuoverne processi di riqualificazione ed efficientamento energetico.

Il bando – che prevedeva tre misure: analisi e valutazioni energetiche e sismiche; lavori di riqualificazione energetica e sismica; progetti di riqualificazione statica e sismica – metteva a disposizione un plafond complessivo di 2,4 milioni di euro. La commissione, appositamente nominata dal CdA della Fondazione, ha terminato l’esame delle domande pervenute deliberando lo stanziamento complessivo di € 2.230.995,31.
Sale così a circa 15 milioni di euro l’impegno finanziario della Fondazione negli ultimi sei anni per il progetto Cantieri Smart, gran parte dei quali impiegati per gli edifici scolastici.

A questa ultima edizione del bando hanno partecipato diciannove Comuni (la quasi totalità degli appartenenti alla nostra provincia), presentando alla Fondazione richieste di contributi per circa 3,2 milioni di euro.
Sessantuno le domande pervenute, quarantotto quelle accolte, ripartite nelle tre misure del bando: 24 domande ammesse per la misura 1 (per più di 180mila euro); 13 domande ammesse per la misura 2 (per circa 1,8 milioni di euro); 11 domande ammesse per la misura 3 (per circa 160mila euro). Fra i più consistenti, i finanziamenti ai Comuni di Quarrata e Ponte Buggianese, rispettivamente di € 323.000 e di € 275.000.

Condizione indispensabile per l’erogazione dei finanziamenti è che siano rispettate le tempistiche dettagliatamente indicate nel bando.

La graduatoria completa è consultabile qui.